Blog

ALLENARSI PER IL FUTURO – I U L M by Maria Giulia Linfante

  10 Apr, 2019

A scuola con i grandi dello sport: pallavolo, calcio, ciclismo, rugby. Ma soprattutto campioni della vita nel tema “Il valore dello sport – Allenarsi per il Futuro”. Un progetto che fonda le proprie radici dalla sinergia di Bosch e Randstad in un format che gira le scuole e le università in tutta l’Italia.

I relatori dell’incontro che si è svolto il pomeriggio del 09/04/2019 sono stati: Maurizia Cacciatori (Ex pallavolista azzurra), Daniele Massaro (Ex calciatore Milan), Daniela Masseroni (Ex ginnasta azzurra), Matteo Burgstaheler (Sponsorship & Event Specialist Randstad), Lucio Fusaro (Presidente Power Volley Milano), Mauro Gianetti (Ex ciclista e CEO team UAE Emirates), Carlo Laudisa (nota firma della Gazzetta dello Sport), Marco Riva (membro del comitato esecutivo CONI), Christian Gaston Ilan (CEO iLoby e conduttore televisivo), Alberto Ziliani (Avvocato e esperto del diritto sportivo).

A moderare l’incontro Roberto Zecchino (Vice presidente Risorse Umane e Organizzazione e Bosch Sud Europa) con l’introduzione di Cristina Sottotetti (Responsabile Ufficio Career Service e Rapporti con le imprese Università IULM).

Il comune denominatore è il gioco di squadra, il duro lavoro, la determinazione e il credere in un sogno e soprattutto in sè stessi. E anche il fallimento fa parte del percorso per arrivare ai propri obiettivi, è il momento della crescita personale di chiunque. Se si ha l’attitudine dello studente e l’umiltà necessaria a rimboccarsi le maniche, anche e soprattutto i momenti più difficili possono rappresentare uno slancio verso il proprio obiettivo. Nello sport così come nella vita.

Così i grandi campioni e imprenditori si sono confrontati in una tavola rotonda all’Università IULM di Milano. A tirare le fila dello speech l’imprenditore e founder di iLoby Christian Gaston Illan che attraverso il racconto di un aneddoto di vita conclude con le parole della sua nonna argentina “Non abbiate paura di sbagliare, buttatevi! Il mondo appartiene agli audaci”.